Giulia Scarpaleggia: Food Blogger Globale, Olio Evo Locale.

Per Capire chi è Giulia Scarpaleggia può essere d’aiuto partire dai numeri:

Sono questi i numeri di Giulia (ad oggi), un attivo di follower da capogiro, tirato su in 5 anni di duro lavoro.

Ma chi è Giulia Scarpaleggia? Lo abbiamo chiesto direttamente a lei.

giulia-scarpaleggia-jules-kitchen
Foto de Il Giornale

Prima di tutto un ringraziamento speciale va ad un caro amico comune: Ermanno La Commare. E’ stato lui infatti a metterci in contatto.

Come hai cominciato a fare Food Blogging & Food Photography?

Come spesso accade nei casi di successo si tratta di passioni nate sin da bambini e Giulia non fa eccezione. Nel mio caso c’è stato anche lo zampino della Nonna e della Mamma che mi hanno trasmesso una profonda passione per la tradizione culinaria Toscana, terra dove sono nata, dove vivo e che amo profondamente.

vellutata di verza

Il Blog Julskitchen.com ha esordito nel Febbraio del 2009, cominciato un pò per gioco ed un pò per archiviare le mie ricette. Con la pratica e con lo studio ho appreso anche l’arte della fotografia e, al termine di un’esperienza lavorativa mi sono lanciata a capofitto sul mio progetto che, ormai da 5 anni, grazie ai corsi di cucina, ai libri pubblicati ed alla visibilità conquistata, è diventato un sogno: vivere delle mie passioni.

Giulia è modesta e dice che il segreto del suo successo è stata tanta fortuna. Noi replichiamo che invece è evidente una bella dose di talento, duro lavoro e, “last but not least”, la traduzione dei suoi contenuti in inglese. Ci rivela poi che, un’altro punto di forza è il connubio con il suo compagno Tommaso “tommyonweb” Galli che si occupa degli aspetti più tecnici del loro lavoro da ormai tre anni

Quali sono le ricette che riscuotono maggior successo?

Dipende tantissimo dalla stagione, questo perché ovviamente le ricerche sono influenzate dai prodotti del momento. Una ricetta di particolare successo, è la Vellutata di Verza, pubblicata esattamente 3 anni fa ed ancora oggi una delle ricette più consultate, probabilmente per la sua rapidità di esecuzione in rapporto alla bontà del piatto finito.

E’ vero che utilizzi l’Olio EVO anche nei dolci?

Olio EVO Pruneti

Si, ho una grande passione per l’Olio di Oliva. Cucino nel 99% dei casi con l’Extravergine e nella pasticceria, ultimamente, ho cominciato a sostituirlo anche al burro. Non tanto per una questione di scelte dietetiche ma perché ho una grande passione per il gusto dell’Olio nei dolci, mi piace quel leggerissimo retrogusto di oliva che, quando l’olio è buono, è perfetto anche in una torta di mele, al cioccolato, di pere o di agrumi.

Esattamente quale Olio EVO Utilizzi?

Mi rifornisco da un produttore locale: Pruneti. Loro hanno 3 varietà: leggero, intermedio e intenso. Quello leggero, il leccino, è perfetto per la pasticceria.
L’intermedio lo uso principalmente per le zuppe e, quello intenso che prediligo, lo utilizzo praticamente dappertutto.

Progetti futuri?

A febbraio 2017 uscirà il mio nuovo libro di cucina toscana al quale ho lavorato da 2 anni. Sono molto soddisfatta del risultato e non vedo l’ora che esca.

 

Scopri Giulia Scarpaleggia e la sua Cucina Toscana su Julskitchen.com

Lascia un commento