Il raccolto dei racconti un vero viaggio attraverso l’olivicultura italiana di eccellenza

Si, è proprio così: questo libro è un vero e proprio viaggio!

L’idea alla base del progetto dei due autori è semplice: dare carta libera agli olivicoltori italiani che lavorano l’eccellenza per far raccontare la propria storia. E’ un percorso che attraversa ben 16 regioni (Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia, Basilicata, Campania, Molise, Abruzzo, Lazio, Umbria, Marche, Toscana, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige) e descritto da 45 bellissime storie.

Maurizio Saggion

I libri sull’olio, fatta eccezione per alcuni capolavori, sono solitamente noiosi e ripetitivi, pieni di frasi del tipo “si dovrebbe fare questo”, “ci vorrebbe l’intervento di qualcuno che…”, “dovremmo fare come altre nazioni…”. Questa volta è diverso, il libro di Nicola di Noia e Maurizio Saggion rappresenta una ventata di ottimismo. I racconti, i sacrifici, gli spunti, le idee, la creatività e perfino i piccoli segreti degli olivicoltori italiani sono condivisi. L’alchimia che sono riusciti a creare i due autori è quasi magica, hanno realizzato un vero e proprio atlante geografico dove vengono riportate le soluzioni intraprese per valorizzare al massimo le potenzialità delle 540 cultivar della nostra penisola, dagli oliveti del lago di Como a quelli dell’isola di Pantelleria.

Nicola di Noia

Il Raccolto dei Racconti dovrebbe essere letto da tutti i produttori che sono ancora indecisi tra il continuare con le dinamiche medioevali o scegliere se valorizzare gli ulivi, sfruttare il progresso tecnologico in frantoio, trasformando così il loro prodotto in un vero extravergine di alta qualità.

Lascia un commento