Monocultivar Plaminka, Utla alla scoperta dell’oro giallo della Croazia

Metti una splendida giornata estiva di fine giugno, metti una favolosa isola croata (Krk), metti la scoperta di una cultivar autoctona rarissima (Plaminka) e il gioco è fatto!

Durante uno dei nostri viaggi itineranti alla ricerca di eccellenti realtà che operano nel mondo dell’olivicoltura, abbiamo scoperto l’azienda agricola UTLA di Branko Jud.
E’ una piccola azienda a conduzione familiare che con passione da oltre cento anni produce olio extravergine di oliva. Nonostante le dimensioni ridotte (produzione annua media 500 litri) con la cura, l’attenzione e l’amore con cui producono questo liquido d’oro sono riusciti ad aggiudicarsi dei premi a livello internazionale aggiudicandosi prestigiosi premi tra cui l’IIOC awards di New York.

Prima di fare un giro negli uliveti siamo stati accolti presso il loro banco degustazione, in una bellissima stanza a temperatura controllata dove gli scaffali erano pieni di queste bellissime bottiglie. Abbiamo assaggiato sia il monocultivar Plaminka, sia il blend prodotto da diverse tipologie di oliva: Coratina, Leccino, Pendolino, Ro

ssignola, Buza Levantinka e presto anche il Leccio del Corno.

Le nostre olive vengono raccolte a mano con cura e vengono spremute a freddo lo stesso giorno, il che ne garantisce la qualità genuina. Nella nostra famiglia la qualità è un imperativo poiché siamo grandi consumatori di olio d’oliva, e ogni medaglia d’oro vinta per l’olio extra vergine d’oliva è la prova di tale qualità, così come il nostro duro lavoro e il rispetto senza fine delle nostre olive.

Ringraziamo Iva, la moglie di Branco, che ci ha gentilmente accolti e raccontato la loro storia. La loro dedizione e passione per l’olio di alta qualità traspare nei loro gesti e nella loro infinita gentilezza.a prova di tale qualità, così come il nostro duro lavoro e il rispetto senza fine delle nostre olive.

La lezione che abbiamo imparato è che la dimensione non conta e anche se sei piccolo, lavorando secondo le migliori best practice, puoi raggiungere risultati eccezionali valorizzando il tuo prodotto, la tua terra e la tua regione.

Bravissimi!!!

 

Lascia un commento